Cronache dalla Corsia – Episodio 11

Episodio 11 – Di degenti e minestrine

Dopo aver dormito per quasi tutta la giornata di ieri, stamani mi sveglio prima dell’alba. Sarà un effetto postumo dell’anestesia, ma per passare il tempo inizio a fantasticare su come potrebbe essere complicato insegnare l’italiano a una classe di inglesi. Scopro ben presto che sarebbe un’esperienza agghiacciante.

Il mio unico compagno di stanza rimasto inizia da subito a lamentarsi perché non gli hanno ancora tolto il catetere. Non gli hanno neppure dato il permesso di alzarsi, ma lui lo fa lo stesso, finché gli infermieri non se ne accorgono e lo cazziano.

Finalmente arriva una colazione abbastanza prossima alla decenza: un bicchiere di tè e quattro fette biscottate. Giojamo!

Nel frattempo giungono in stanza due nuovi inquilini: un vecchietto che deve operarsi di ernia inguinale e un giovane millennial che deve fare il varicocele (maschietti, se non sapete che cos’è NON googlatelo).

Nel frattempo passano i medici ma non quello di Catetere, e gli infermieri gli dicono che finché non passa il suo medico non possono decidere né se toglierlo né se dargli da mangiare. Il simpatico chirurgo passerà a fine turno operatorio, alle 14:30, acconsentendo a entrambe le richieste ma dimenticandosi di avvisare gli infermieri in tal senso.

Alla fine, mezz’ora dopo, li chiamo io, faccio presente la situazione e loro inizialmente negano. Poi l’infermiera esce e ritorna dicendo “puoi mangiare, eccoti un bel pasto freddo!”. Dopo un’altra mezz’ora ritorna e dice “ti togliamo il catetere!”. Io evito di fare commenti sarcastici. Ditemi bravo. Grazie.

Torniamo al nostro amico Varicocele (vi avevo detto di non cercarlo!) che torna dalla sala operatoria e vaga come un’anima in pena per tutto il pomeriggio fino all’arrivo della madre, una ingombrante russa che fa due errori: il primo è quello di portargli il tablet così che lui starà a lungo a guardare ad alto volume la partita. Il secondo è quello di stendersi sul letto visto che il figlio preferisce stare seduto. Quando l’infermiera entra in stanza e vede la balena spiaggiata, le fa un cazziatone colossale, al che lei risponde candidamente “se non mi fate sdraiare me ne vado!”. “E se ne vada signo’, mica è lei a essere ricoverata!”.

Nella pausa tra i due orari di visita il tapino ha modo di parlare col suo chirurgo e chiede pressantemente di essere dimesso stasera. Il chirurgo dice di no, e alla fine si accordano sulle dimissioni volontarie contro il parere medico. Una volta ottenuta dal figlio la grazia per buona condotta, la madre rientra e si sdraia ancora sul letto, sfidando ogni convenzione con gesto platealmente rivoluzionario.

L’altro vecchietto operato di ernia inguinale (patologia che per il momento è in pole position sui degenti della mia stanza: abbiamo tre ernie, due colecisti e un varicocele, ma la classifica settimanale non è ancora chiusa) è abbastanza tranquillo anche perché non può ancora muoversi: in compenso la sua famiglia è sufficientemente molesta, e lui indulge in botte di catarro che fanno paura (starà morendo?).

Ho comunque più paura se devo dare io stesso un colpo di tosse o uno starnuto, in quanto tali normali movimentazioni del diaframma sono dolorosissime per le mie ferite.

Non vi ho detto che sto meglio? Beh, forse l’avete capito dalla puntata più articolata delle precedenti (e comunque scusate tanto, ma questo reparto è davvero troppo tranquillo). Purtroppo ho ancora la febbre alta (anzi, mi è salita in giornata), e anche il drenaggio. Il dottore ha parlato di dimissioni sabato; io onestamente spero che si arrivi a lunedì, per tutta una serie di ragioni logistiche tra cui la principale è: aria condizionata.

Non vi ho detto dei miei pasti! Ricordate il menu del mio precedente ricovero? C’è stato un piacevole momento amarcord: minestrina in brodo, purè, frutta frullata. A pranzo crocchette di pollo, a cena polpette di manzo.

Vado a dormire satollo e soddisfatto! Buonanotte!!

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: